Napoli, con Milik è autolesionismo?

La squadra segna poco ma il polacco resta fuori rosa e incide sul bilancio con il suo ingaggio da 5 milioni

Il Napoli ha una percentuale realizzativa dell’11,1 per cento, fra le più basse della Serie A. E questo nonostante la squadra di Rino Gattuso sia prima per tiri in porta (287) e per occasioni create. Dunque – come evidenziato in maniera clamorosa nella disastrosa Befana vissuta contro lo Spezia – uno dei problemi è quello di trovare un finalizzatore. Uno che la butti dentro senza se e senza ma. Logico che quando le cose non funzionino nel calcio, gli assenti abbiano sempre ragione. E così torna fra i tifosi la discussione su cosa poteva essere questa squadra con Arek Milik in organico, e non isolato nei suoi allenamenti a Castel Volturno, in orario diverso dai vecchi compagni di squadra.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *