Conte guarda avanti: “La delusione c’è. Abbiamo numeri buoni ma se non fai risultato…”

Antonio Conte, 50 anni, prima stagione all’Inter Getty

Il tecnico nerazzurro: “Il fatto che si gioca tanto in poco tempo è meglio. Dobbiamo sempre fare la partita, stare attenti. Il Verona? Juric è bravo. Dovremo rispondere colpo su colpo”

La delusione per il passo falso con il Bologna, il rimpianto di non aver avvicinato Juve e Lazio, il Verona obiettivo immediato per provare a resettare e ricominciare. L’Inter di Antonio Conte riparte da qui: “La delusione c’è – dice l’allenatore -, il fatto che la partita successiva arriva in poco tempo è meglio perché rimane sicuramente qualcosa a livello di amarezza ma ti devi impegnare e concentrare per il prossimo avversario.

Il Verona? La prepariamo come sempre, cercando di far conoscere ai miei giocatori nei minimi dettagli l’avversario. Dovremo essere bravi, fare più attenzione: l’importante è che la squadra conosca che tipo di partita andremo a fare. Juric è bravo. Dovremo rispondere colpo su colpo dal punto di vista tattico ma anche atletico”.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *