Archivo de la categoría: 未分类

Milan mai così bene da 25 anni: con questo Ibra Pioli può sognare

Stefano Pioli. LaPresse

I rossoneri non vincevano le prime quattro partite in campionato dai tempi di Capello, lo svedese continua a macinare record

Il Milan fa sul serio e lo dimostra anche vincendo il derby. Il finale della scorsa stagione e l’inizio di questo campionato ci dicono che i rossoneri possono ambire, se non forse allo scudetto, almeno al ritorno in Champions League.

Acquisto maglie calcio poco prezzo online,maglia Milan 2020 personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Juve, un Morata così fa comodo. Chiesa: bene l’assist, ma non ci siamo

Alvaro Morata e Federico Chiesa

Lo spagnolo visto a Crotone potrà essere utile a Pirlo, non basta l’assist per valutare positivamente il debutto dell’ex viola

Se pareggi a Crotone e sei la Juventus, comunque la giri è un pessimo sabato. Gli alibi non mancano a Pirlo, su tutti l’assenza di Ronaldo e Dybala (ma se non aveva neanche 15’/20’ nelle gambe, perché convocarlo?) e la sfortuna in alcuni episodi (il raddoppio di Morata cancellato per fuorigioco millimetrico e il palo colpito dallo spagnolo a Cordaz battuto). Ma va detto chiaramente: il Crotone per lunghi tratti ha fatto match pari, strameritando il punto.

Leverkusen pericolosa, ma che blackout… Tutto sui prossimi rivali dell’Inter

Kai Havertz e Leon Bailey, due delle stelle del Bayer Leverkusen. Ap

La squadra di Bosz ha battuto le grandi e faticato quando aveva bisogno di vincere. Soffre la pressione, ma ha un gioco aggressivo grazie anche a stelle come Moussa Diaby e Havertz. Aranguiz non ci sarà per squalifica

Una squadra forte, piena di talento, ma che spesso, sul più bello, va in cortocircuito. Dal Bayer Leverkusen di mister Bosz ci si può aspettare di tutto. Le Aspirine possono far venire il mal di testa a qualsiasi avversario (in questa stagione hanno battuto Bayern, Dortmund e Gladbach, pareggiando due volte su due contro il Lipsia, dimostrando di essere all’altezza delle prime quattro in Germania), ma improvvisamente possono ritrovarsi loro a soffrire di forti emicranie.

Kolarov, che succede? Tre partite e tanti errori: il serbo è irriconoscibile

Kolarov. Getty

L’ex Roma è stato preso per fare il centrale di sinistra, ma le gare contro Fiorentina, Benevento e Milan hanno evidenziato preoccupazioni

La prima volta è scusata, la seconda è un allarme, la terza pone un interrogativo: cosa succede ad Aleksandar Kolarov? Non è più un caso, è una sequenza: gli errori contro la Fiorentina, l’indecisione di Benevento, il disastro del derby. Lui, l’esperto, il giocatore di mille battaglie che tradisce come mai aveva fatto prima proprio contro il Milan. Degli acquisti dell’estate, è quello che ha il bilancio fortemente in rosso, tanto da far rimpiangere la cessione di Godin, di cui numericamente (anche se dall’altra parte del “fiume” De Vrij ) ha preso il posto.

Per il suo momento di carriera, quello è il ruolo migliore per lui”, sono state le parole di Conte a proposito del difensore ex Roma. Che è stato preso per fare il centrale e non l’esterno, proprio perché l’esterno non è più il suo pane quotidiano vista la carta d’identità.

Pirlo: “Stiamo perdendo punti, ma torneremo presto davanti”

Andrea Pirlo. Ansa

L’allenatore bianconero: “Abbiamo bisogno di tempo e di poterci allenare tutti assieme. Ronaldo? Speriamo di riaverlo presto”

Lavoro con tutti i giocatori e tempo. È quello che chiede Andrea Pirlo. Il tecnico della Juventus sa che perdere punti per strada non è una bella cosa, ma è anche consapevole di poter recuperare il terreno perduto in questo tormentato inizio di campionato.

GIOVANI DA FAR CRESCERE—   “Purtroppo – esordisce Pirlo – nelle ultime due partite siamo rimasti in dieci per nostre leggerezze, allora bisogna sacrificarsi come a Roma e come stasera. Ma siamo una squadra giovane che ha bisogno di lavorare. Abbiamo lavorato poco in questi primi mesi, i giocatori sono stati in nazionale e i giovani devono fare esperienza giocando queste prime partite. Capita, quindi, che qualche leggerezza la possano commettere. Juve troppo giovane oggi? No, è la squadra che abbiamo, una squadra giovane e di qualità, ma in costruzione, quindi abbiamo bisogno di tempo. I giovani hanno bisogno di sbagliare e lo devono fare anche in queste partite”.

Verratti, resta il pessimismo: difficile ci sia contro l’Atalanta. E si frattura pure Tuchel!

Marco Verratti

Per il tecnico distorsione alla caviglia sinistra con una frattura del quinto metatarso in allenamento. Per Mbappé non si esclude un recupero parziale

Passano le ore, ma il pessimismo resta. Per Marco Verratti si va verso un forfait contro l’Atalanta. La botta al polpaccio destro sembra averne compromesso ogni possibilità di vederlo anche in panchina. Ma resta ancora mezza giornata per saperne di più dopo nuovi esami. In ogni caso, l’azzurro dovrebbe partire per il Portogallo, domani, insieme a Mbappé, sempre in bilico. E intanto, come se non bastasse, si è fratturato anche il tecnico Tuchel.

DANNO—   Senza il centrocampista di Manoppello, il Psg perde la fonte principale di gioco, come dimostrato venerdì in finale di coppa di Lega vinta venerdì contro il Lione. Martedì però in allenamento, Verratti ha subito un contrasto da Choupo-Moting che, secondo il comunicato medico, ha provocato una “contusione severa” al polpaccio destro, in un punto delicato per ogni giocatore che richiede un periodo di riposo prima di nuovi esami al muscolo comunque “danneggiato”.

Acquisto maglie calcio poco prezzo online,maglia Atalanta 2020 personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Il capitano Cheikhou Kouyaté presenta le maglie del Senegal 2020-21

Maglie Senegal 2020-21

Il nuovo modello corrisponde alla collezione che Puma ha rivelato oggi per tutte le sue squadre africane e che fa parte della sua linea globale “Crafted from Culture”.

Camisetas Senegal 2020-21

Per i duelli casalinghi, la maglia è bianca e presenta una serie di motivi grafici nei toni chiari del verde, giallo e rosso, i colori della bandiera nazionale. Il motivo si ispira ai design tradizionali dell’industria tessile locale, alla sua storia e ad alcuni monumenti senegalesi.

Camisetas Senegal 2020-21

Le incursioni-gol, un caso di mercato, la stima di Pirlo. Chi è Portanova, titolare nella Juve

Manolo Portanova, classe 2000, con la pettorina azzurra. Getty

Manolo, figlio dell’ex difensore Daniele, a sorpresa gioca dall’inizio a Crotone. Ecco chi è il centrocampista per cui Pirlo ha detto no al Lecce e mandato in panchina sia Cuadrado sia Rabiot. Per una Juve con cinque U23… e mezzo

La Juventus è sempre più giovane. E Pirlo sempre più deciso ad aprire un nuovo corso. Per Crotone-Juve ha scelto Manolo Portanova, titolare a sorpresa, probabilmente dietro le punte: in panchina Cuadrado, con Chiesa che a meno di sorprese giocherà largo a destra, nella posizione per cui è stato acquistato. Portanova, classe 2000, completa una Juve giovanissima: questa sera ci saranno in campo dall’inizio due 2000 (l’altro è Kulusevski), un ’99 (Frabotta), un ’98 (Demiral) e due ’97 (Chiesa e Bentancur). Cinque Under 23 più Benta, che ha compiuto gli anni pochi mesi fa.

Acquisto maglie calcio poco prezzo online,maglia Juventus 2020 personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Juve, non basta super CR7. Champions stregata, Lione ai quarti. E ora cosa succede a Sarri?

L'esultanza di Depay. Ansa

Depay gela i bianconeri su rigore, poi sale in cattedra Ronaldo, che prima pareggia dal dischetto e poi segna un gol spettacolare da 25 metri. Ma non basta: il 2-1 qualifica i francesi

La Juve esce da questa strana Coppa d’agosto e i prossimi giorni diranno se anche Maurizio Sarri uscirà dalla casa della Signora. Di certo, l’eliminazione agli ottavi contro questo Lione, squadra diligente e poco più ma con una condizione decisamente migliore, è uno di quegli eventi destinati a lasciare macerie: il disastro è figlio della caduta inattesa dell’andata, ma anche di questo 2-1, inutile e raccolto grazie solo alla forza di Cristiano.

Serviva una Juve impetuosa, coraggiosa, e invece si è rivista per larghi tratti la creatura priva di forze e di idee vista nelle ultime giornate di questo campionato. I bianconeri possono mangiarsi le mani anche perché vanno fuori nonostante l’arma atomica che hanno in casa. Ronaldo, l’unico a provarci davvero, il totem a cui tutti si appendono, non andrà nella sua Lisbona per la final 8: lui, che dal 2011 era sempre andato ai quarti, si aspettava altro dalla rivoluzione annunciata a inizio stagione. Come tutti, non potrà accontentarsi di un campionato vinto sì, ma senza mai entusiasmare.

Kit Umbro Brisbane Roar 2020-21

Una nuova anteprima in Australia ci porta ai kit Brisbane Roar. Le nuove maglie del club di Brisbane sono firmate da Umbro, sindacato che corre dalla stagione 2014-2015. La prossima edizione della A-League inizierà a dicembre e diverse squadre hanno presentato le loro nuove maglie. Tra questi Adelaide United, Western Sydney Wanderers o Melbourne City.

Kits Umbro Brisbane Roar 2020-21

La maglia home del Brisbane Roar mantiene il classico arancione come colore principale. A questo si aggiungono dettagli neri su collo, spalle e polsini delle maniche. La divisa da casa si ispira a quella dell’anno accademico 2010-2011, quando raggiunsero il loro primo titolo di serie A. Sia la parte anteriore che quella posteriore sono in rilievo con un motivo verticale a forma del logo Umbro. L’home kit Roar si completa con pantaloni neri e calzettoni arancioni.

brisbane roar 2020 21 umbro kits